Magzero MZ-5m

La montatora CG-5 è molto stabile, ha un ottimo treppiede, e con il sistema computerizzato puntare e fotografare è veramente comodo.

Per effettuare fotografie sopra i 30” però è necessario l’ausilio di una guida per evitare il fastidioso effetto mosso astronomico (data l’imprecisione dell’inseguimento automatico della montatura). La mia scelta è ricaduta sulla Magzero MZ-5m, una camera economica dal doppio utilizzo, webcam per riprese planetarie (deepsky !?), e autoguida per permettere lunghe esposizioni.

La versione scelta è la monocromatica, (essendo disponibile anche la versione a colori) perchè più adatta all’inseguimento e meno rumorosa. Per eventuali riprese a colori planetarie è possibile utilizzare filtri cromatici adatti per poi sommare i canali RGB con Photoshop, operazione più macchinosa ma risultato migliore.

Di seguito alcune specifiche tecniche:

Sensore: Micron MT9M001 monocromatico
Risoluzione: 1280×1024
Dimensioni pixels: 5.2 x 5.2 micron
Convertitore A/D: ADC: 10 bit, uscita: 8 bit
Frame rate: fino a 10 fps @1280×1024 / fino a 50 fps @160×120
Porta autoguida:Integrata tipo ST4
Raffreddamento: No
Filtro IR/UV Cut: No

Magzero mz-5m

Magzero mz-5m

Magzero mz-5m

Magzero mz-5m